Il virus che stiamo affrontando ha preso il mondo alla sprovvista, costringendoci a cambiare molte delle nostre abitudini e a non dare niente per scontato. Nessuno poteva immaginare di dover rimanere chiuso in casa per mesi in attesa dell’abbassamento dei contagi, per questo molte aziende sono ricorse allo smart working. 

Il lavoro da casa in altri paesi è abbastanza frequente, mentre in Italia i datori di lavoro sono sempre stati un po’ restii a concedere questa possibilità ai propri dipendenti. Il pensiero datato vuole che da casa la produttività sia inferiore, in quanto ci sono molte distrazioni che possono rallentare il flusso lavorativo. 

Su questo ci sono diverse scuole di pensiero: c’è chi crede che il lavoro da casa sia una perdita di tempo, mentre altri riescono a concentrarsi meglio sul da farsi proprio perché si sentono in un ambiente familiare. 

Lo stress sul posto di lavoro, spesso causato dai propri colleghi o superiori, non aiuta di certo a raggiungere i propri obiettivi, mentre invece è stato dimostrato che molti lavori, se eseguiti da casa, portano risultati molto più soddisfacenti, in quanto non si viene stimolati negativamente da fattori esterni. 

Non sembra, ma anche dover passare ore nel traffico per arrivare a lavoro incide notevolmente sul livello di stress accumulato durante la settimana. Sebbene però il lavoro da casa sia comodo, è pur sempre una nuova abitudine alla quale molti hanno fatto fatica ad adattarsi. 

Ecco qualche utile consiglio per potersi organizzare meglio e lavorare da casa con più serenità, senza farsi mancare niente. 

Fare due passi

È bello potersi alzare dal letto e mettersi subito alla scrivania per lavorare, quando si è ancora in pigiama. Questa abitudine però può risultare alla lunga un po’ dannosa sia per il fisico sia per il nostro umore. 

L’idea di non staccare mai dal posto di lavoro non è proprio ideale, quindi bisogna cercare di fare qualcosa per evitare che l’esperienza dello smart working diventi stagnante. La mattina potete considerare la possibilità di alzarvi, vestirvi e scendere a fare due passi nel vostro quartiere prima di cominciare a lavorare. 

Potete anche fermarvi al bar, fare colazione e prendere un buon caffè, in modo da vedere qualche altra persona e non sentirvi completamente isolati nella vostra abitazione\ufficio. Una breve camminata inoltre funziona molto bene come risveglio muscolare. 

Se siete dei tipi sportivi potete anche pensare di fare una bella corsetta, oppure andare in piscina e in palestra, sempre però stando attenti a rispettare le normative anti virus delle strutture. 

Avere una buona postazione

Vi mancano la vostra scrivania e la vostra sedia in ufficio? Bene, potete ricreare una postazione comoda anche in casa, spendendo relativamente poco. Lo smart working continuerà nei prossimi mesi per molte aziende, inoltre con molta probabilità il lavoro da casa potrebbe diventare una soluzione alternativa all’ufficio. 

Quindi acquistare una sedia comoda e una nuova scrivania potrebbe tornare molto utile per farvi stare a vostro agio. D’altronde lavorare con un portatile sul tavolo della cucina non è proprio il massimo, quindi se avete spazio a disposizione in casa potete considerare di migliorare la qualità della vostra vita lavorativa. 

Se ritenete che lo schermo del laptop sia troppo piccolo, potete acquistare un monitor economico più grande per vedere i programmi e il sistema operativo più chiaramente. Su shoppable.it potete trovare diversi monitor venduti a un prezzo molto conveniente. 

Fate delle pause

Il lavoro da casa può rivelarsi abbastanza deleterio se siete persone molto concentrate, che preferiscono portare a termine tutti gli obiettivi e le scadenze della giornata prima di rilassarsi. In ufficio però è più facile fare una pausa, magari con qualche collega per prendersi un caffè alla macchinetta. 

Da casa, specialmente se vivete da soli, potreste non accorgervi del tempo passato davanti allo schermo a lavorare. Per questo vi consigliamo di stabilire delle pause di venti minuti ogni due ore, proprio come fareste sul posto di lavoro. 

Potete approfittare di questo tempo per fare il bucato, prepararvi un caffè, chiamare amici e parenti o magari mettere un po’ in ordine la casa. Nulla vieta di scendere di casa per fare due passi e staccare la mente, per poi tornare a lavoro più attivi. 

Evitate le distrazioni

Lavorando da casa si può venire tentati dalle miriadi di distrazioni come il televisore, lo smartphone, la navigazione web e tanto altro. Se notate che il vostro lavoro viene rallentato dalle varie visite ai social o ai vostri siti preferiti, potete considerare di bloccare le vostre pagine preferite usando degli add-on del browser. 

Possibilmente tenete lo smartphone lontano dalla vostra postazione, inoltre cercate di lavorare in una stanza della casa dove non ci sia il televisore, in modo da resistere alla tentazione di accenderlo. Potete ovviamente ascoltare un po’ di musica, specialmente se ci sono giornate durante le quali non avete incarichi particolarmente difficili. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *